Zona gialla fuori controllo nel weekend in provincia di Napoli. I Carabinieri hanno perlustrato l’intero territorio, scoprendo feste abusive nei ristoranti e un disco bar che aveva accolto 130 persone.

Zona gialla fuori controllo in provincia di Napoli, raffica di sanzioni. In un locale 130 persone

Durante le operazioni, i carabinieri della tenenza di Quarto hanno sanzionato il titolare di un ristorante per violazione della normativa covid.

Nonostante le prescrizioni imposte, l’attività sita in via Casalanno, stava consentendo a 14 clienti di consumare il pranzo all’interno del locale: è stato sospeso per 5 giorni. Titolare e clienti sono stat multati.

A Casamicciola Terme, invece, i Carabinieri della locale stazione sono intervenuti in un disco bar di via Salvatore Girardi. Al suo interno era in corso un evento del tipo “aperitivo con dj set” con circa 130 persone, poi identificate.

Troppe persone, il rischio della calca con un “fuggi fuggi” generale per evitare la sanzione era elevato e quindi i Carabinieri hanno agito con buon senso e non hanno ostacolato l’uscita. I partecipanti saranno sanzionati successivamente. I militari hanno però sanzionato il titolare dell’attività che resterà chiusa per 5 giorni.

Leggi anche >> Giugliano, aperitivi senza regole: arrivano i Vigili. De Luca: “Ci giochiamo l’estate”

A Villaricca, i militari della compagnia di Marano di Napoli – allertati dal 112 – sono intervenuti presso un ristorante del posto in corso Europa. Si stavano festeggiando 2 comunioni. In base alle ultime normative anti-covid è vietato festeggiare cerimonie e quindi i Carabinieri hanno dovuto sanzionare i 36 partecipanti dei 2 ricevimenti. Sanzionato anche il titolare del ristorante, l’attività sarà chiusa per 5 giorni.

continua a leggere su Teleclubitalia.it