Giugliano, aperitivi senza regole: arrivano i Vigili. De Luca: “Ci giochiamo l’estate”

Blitz della Polizia Municipale di Giugliano ieri al lido “Le Ancore” di Varcaturo per interrompere un happy hour in piena regola. A documentare la vicenda anche un filmato che ha fatto il giro del web, dove si sente lo speaker della struttura invitare i ragazzi presenti a rispettare il distanziamento e a usare la mascherina.

Giugliano, blitz a “Le Ancore”: aperitivo in corso

Nella prima domenica di zona gialla il rischio c’era: lidi e strutture balneari prese d’assalto. Quasi tutti gli stabilimenti della fascia costiera ieri hanno fatto registrare il tutto esaurito. Ma c’è chi è andato oltre e non ha rispettato le regole imposte dall’emergenza pandemica. E’ il caso di un noto lido di Varcaturo, che ha organizzato un aperitivo con la presenza di decine e decine di giovani.

La situazione non è sfuggita agli occhi degli agenti della Polizia Municipale, che ieri sono intervenuti per disperdere l’assembramento e ripristinare l’osservanza delle norme anti-covid. I caschi bianchi hanno elevato contravvenzioni ai titolari della struttura e garantito il regolare deflusso dei presenti dallo stabilimento. Non ci sono stati momenti di tensione.

A denunciare il clima da “liberi tutti” anche il governatore Vincenzo De Luca, che ieri ha lanciato l’allarme sui rischi di una ripresa dei contagi. “Da oggi in poi dico ai cittadini che quello che succede dipende dalla quantità vaccini e dal vostro senso di responsabilità. Ho visto immagini che mi preoccupano, migliaia di persone in giro senza mascherina significa che fra due settimane andiamo in zona rossa e ci giochiamo l’estate“, ha tuonato De Luca durante l’inaugurazione dell’hub vaccinale a Capodichino.

“Sono favorevole – ha aggiunto il Presidente di Regione – a spostare l’orario di apertura dei ristoranti e bar alle 23 per l’attività interna ed esterna e la mobilità fino alle 23.30 per tornare a casa ma poi un controllo ferreo sulla movida, a mezzanotte tutti a casa senza un’anima viva per strada. Questo garantisce l’economia e la sicurezza sanitaria invece vediamo scelte a capocchia, per usare un termine scientifico”.