doppia mascherina scuola

Le varianti del Covid preoccupano e così si chiede agli studenti di indossare la doppia mascherina in classe. L’Associazione dei Presidi ha scritto una lettera a tutti i dirigenti scolastici in cui si legge: “Si raccomanda di valutare l’utilizzo per docenti e studenti della doppia mascherina, facendo riferimento alla struttura commissariale dell’emergenza, con l’obiettivo di limitare ulteriormente i rischi e assicurare le lezioni in presenza nella massima sicurezza”.

Doppia mascherina a scuola

Quella che preoccupa di più è la variante britannica del Covid-19, come ha scritto l’Istituto superiore di sanità, che si propaga molto più rapidamente. Quattro bambini sono stati colpiti dalla variante inglese nella scuola del Villaggio Prenestino, chiusa dal primo febbraio. Una sospetta mutazione del Covid è stata segnalata dall’Asl Roma 3 nella scuola elementare Rodano, sul litorale, a Fiumicino.

Un universitario è stato trovato positivo alla variante a Ostia. A Roma si pensa a un programma di tamponi a tappeto nelle scuole per capire se la variante si è insinuata in altri istituti.

La doppia mascherina secondo il capo dell’AssoPresidi di Roma, Mario Rusconi, potrebbe essere strumento di prevenzione. “Secondo i test in laboratorio condotti dai ricercatori dei Centers for Disease Control and Prevention – si legge nella lettera spedita ai dirigenti scolastici – utilizzare la doppia mascherina è un’abitudine che contribuisce a ridurre i rischi di trasmissione del virus. Lo studio americano ha dimostrato che, in questo modo, la trasmissibilità può essere ridotta fino al 96,5%”.

Da qui la raccomandazione ai presidi, perché la mettano in pratica tra studenti e prof.

Leggi anche: Allarme contagi in Italia: “Serve nuovo lockdown totale, lo proporrò al ministro Speranza”

continua a leggere su Teleclubitalia.it