giancarlo giorgetti età altezza moglie figli vita privata carriera

E’ Giancarlo Giorgetti il nuovo titolare del Ministero dello Sviluppo Economico (Mise). Il braccio destro di Matteo Salvini, nonché vicesegretario nazionale della Lega, è entrato a far parte della squadra di governo di Mario Draghi.

Giancarlo Giorgetti, età e altezza e bio

Il nuovo ministro della Lega è nato a Cazzago Brabbia, in provincia di Varese, il 16 dicembre del 1966. Ha 54 anni e ne farà 55 a fine 2021. E’ alto circa 1,80 centimetri. Si è laureato in Economia Aziendale presso l’Università Commerciale “Luigi Bocconi” di Milano. E’ commercialista e revisore dei conti. Politicamente, da ragazzo, è cresciuto nel Fronte della Gioventù, l’organizzazione giovanile del Movimento Sociale Italiano. E’ diventato per la prima volta parlamentare alla Camera dei deputati nel1996, sempre con la Lega Nord Padania. Impressionò subito il vecchio segretario Umberto Bossi per l’intelligenza e l’acume dimostrato nella gestione degli affari di partito.

Nel 2001 viene rieletto nel collegio maggioritario di Sesto Calende. Già revisore contabile del comune di Varese e consigliere di Credieuronord, dal 1995 fino al 2004 ha ricoperto la carica di sindaco di Cazzago Brabbia alla guida della lista “Lista per Cazzago – Lega Nord Padania”. È Nel 2001 è il principale autore della Legge 40/2004 sulla procreazione assistita. Dal 2001 al 2006 ha ricoperto il ruolo di presidente della Commissione Bilancio,Tesoro e Programmazione. Inoltre, durante il Governo Berlusconi II è stato, dal 12 giugno al 21 giugno 2001, sottosegretario alle infrastrutture e ai trasporti. È stato consigliere di amministrazione di Credieuronord: a seguito del “crack” dell’istituto di credito fu indagato e assolto.

Il curriculum degli ultimi anni

Il peso politico di Giancarlo Giorgetti è cresciuto negli ultimi tre anni. Diventa di fatto il numero 2 della Lega. E’ la mente del Carroccio, a cui Matteo Salvini spesso si rivolge per concordare e determinare la linea del partito sui temi più importanti. Durante il Governo Conte I, infatti, ricopre la carica di segretario del Consiglio dei ministri con delega allo Sport ed è alla guida del Cipe. Cessa dall’incarico il 5 settembre 2019 con il giuramento del Governo Conte II. Nel settembre 2020, dopo aver votato “sì” in aula al taglio del numero dei parlamentari, a pochi giorni dal referendum costituzionale sull’iniziativa annuncia il suo voto contrario, in dissidenza con la linea ufficiale del partito, schierato per il “sì”. Il 12 febbraio 2021 viene nominato Ministero dello sviluppo economico nel Governo guidato da Mario Draghi, giura al Quirinale il 13 febbraio 2021.

Moglie e figli, vita privata di Giancarlo Giorgetti

Non ha mai nascosto le sue umili origini. Il padre era un pescatore e la mamma operaia. La moglie si chiama Laura Ferrari. Ha una figlia di 19 anni. La consorte Giorgetti nel 2008 salì alla ribalta delle cronache giudiziarie per aver patteggiato una condanna a 2 mesi e 10 giorni. Era accusata di aver gonfiato il numero di partecipanti del suo corso di equitazione, per ottenere più fondi dall’Unione europea.

Elenco ministri Mario Draghi

Ministero dell’Interno: Luciana Lamorgese (tecnico)
Giustizia: Marta Cartabia (tecnico)
Difesa: Lorenzo Guerini (Pd)
Economia: Daniele Franco (tecnico)
Sviluppo economico: Giancarlo Giorgetti (Lega)
Esteri: Luigi Di Maio (M5s)
Istruzione: Patrizio Bianchi (tecnico)
Università: Cristina Messa (tecnico)
Lavoro: Andrea Orlando (Pd)
Agricoltura: Stefano Patuanelli (M5s)
Infrastrutture e dei Trasporti: Enrico Giovannini (tecnico)
Salute: Roberto Speranza (Leu)
Cultura: Dario Franceschini (Pd)
Turismo: Massimo Garavaglia (Lega)
Politiche giovanili: Fabiana Dadone (M5s)
Affari regionali: Mariastella Gelmini (FI)
Pubblica amministrazione: Renato Brunetta (FI)
Disabilità: Erika Stefani (Lega)
Pari opportunità: Elena Bonetti (Iv)
ministero per il Sud: Mara Carfagna (FI)
Transizione ecologica: Roberto Cingolani (tecnico)
ministero per la Transizione digitale: Vittorio Colao (tecnico)
Rapporti con il Parlamento: Federico D’Incà (M5s)
sottosegretario alla presidenza del Consiglio: Roberto Garofoli (tecnico).

continua a leggere su Teleclubitalia.it