casalnuovo arresto botti illegali

Casalnuovo. Arriva il primo arresto per botti illegati. I carabinieri hanno scoperto 40 chili di botti pronti per la rivendita. A finire in manette un 24enne. L’operazione messa a segno dai militari della tenenza di Casalnuovo di Napoli. Il giovane deve rispondere di detenzione e porto illegale di materiale esplosivo.

L’arresto a Casalnuovo

Il 24enne nascondeva quasi 40 chili di ordigni illegali in casa e nella sua autovettura. Sotto sequestro 165 “cipolle” e 200 “dentini” fabbricate artigianalmente e pronte per essere rivendute prima della notte di San Silvestro. I botti erano privi dell’etichetta con il numero del decreto ministeriale che ne autorizza il commercio. Il materiale è ora presso il Nucleo Artificieri di Napoli per la classificazione e la distruzione.

Il 24enne è stato giudicato nelle aule del Tribunale di Napoli, per lui obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria. I servizi di contrasto alla vendita di botti illegali – disposti dal Comando Provinciale di Napoli – continueranno anche nei prossimi giorni, così come la campagna di sensibilizzazione dei carabinieri artificieri.

continua a leggere su Teleclubitalia.it