Sequestrata la galleria dopo la morte di Antonio Russo. Domani operai in sciopero

La Procura ha deciso di porre a sequestro la galleria di collegamento tra Capodichino e Poggioreale, la talpa meccanica e il carrello trasportatore dopo l’incidente avvenuto nel pomeriggio di ieri, mercoledì 22 maggio, dove ha perso la vita Antonio Russo, operaio 63enne di Giugliano. Non è stato toccato dal provvedimento della magistratura, invece, il cantiere della stazione della metro Linea 1, dove, quindi, i lavori possono proseguire regolarmente.

Sequestrata la galleria dopo la morte di Antonio Russo. Domani operai in sciopero

La zona sequestrata è la galleria di collegamento tra le due future stazioni. L’incidente, secondo quanto appreso dalle prime ricostruzioni, è avvenuto all’altezza dell’imbocco della galleria verso Poggioreale. Il trenino sul quale viaggiavano i 3 operai si sarebbe scontrato per motivi non chiari con un pezzo già smontato della talpa. La società sta cercando di acquisire tutte le informazioni utili per ricostruire quanto sia avvenuto ed ha assicurato piena collaborazione con le autorità che stanno svolgendo le indagini. Un dramma che ha sconvolto l’intera comunità giuglianese. Antonio Russo era molto conosciuto in città, in particolar modo nel quartiere Sant’Anna, zona del centro storico.

Intanto nella giornata di domani tutti gli operai impegnati nei cantieri di tutte le linee della Metropolitana di Napoli si fermeranno per uno sciopero di 8 ore con presidio a partire dalle 10 presso la Prefettura di Napoli.

continua a leggere su Teleclubitalia.it
resta sempre aggiornato con il nostro canale WhatsApp