napoli morta bimba

È avvolta nel mistero la morte di una bambina di 11 anni, ricoverata al Santobono di Napoli e deceduta nel giro di pochi giorni. Lucia S. – questo il suo nome – era arrivata al nosocomio partenopeo lamentando forte mal di testa e vomito. I genitori hanno già sporto denuncia alle forze dell’ordine che hanno sequestrato la cartella medica della bimba.

Napoli, vomito e mal di testa: Lucia muore al Santobono a 11 anni

La vicenda ha avuto inizio lo scorso 22 ottobre e si è conclusa il 26 ottobre, con il decesso della bambina, sul quale ora la magistratura proverà a fare chiarezza. Come anticipa “Il Mattino”, la bimba era giunta al pronto soccorso con un forte mal di testa e vomito.

Dopo un primo miglioramento grazie alla somministrazione di un antinfiammatorio, la bimba era rientrata a casa con i genitori. Ma a distanza di 24 ore era stata riportata in ospedale in ambulanza, di nuovo alle prese con vomito e dolori alla testa.

Ricoverata in rianimazione con problemi respiratori che erano nel frattempo sopraggiunti, è stata sottoposta ad una Tac che avrebbe svelato un edema cerebrale diffuso, per la quale è stato sottoposta ad un intervento neurochirurgico. Le sue condizioni di salute sono rapidamente peggiorate, fino a quando non c’è stato più nulla da fare: Lucia è spirata alle 15 del 26 ottobre.

L’inchiesta

I genitori hanno così sporto denuncia, affidata all’avvocato Carlo Ercolino: è scattato così il sequestro di cartella clinica e della salma, che sarà sottoposta ad autopsia nei prossimi giorni.

Gli inquirenti, che indagano sulla morte della piccola, non escludono alcuna ipotesi. Anche se al momento si sospetta maggiormente una probabile meningite fulminante che abbia stroncato la giovane vita di Lucia.

continua a leggere su Teleclubitalia.it
resta sempre aggiornato con il nostro canale WhatsApp