mondragone suocero preso a bastonate

Un raptus di follia che poteva trasformarsi in una vera e propria tragedia. A Mondragone, questa mattina, i Carabinieri del Reparto Territoriale hanno proceduto all’arresto di un trentottenne del luogo, ritenuto responsabile del tentato omicidio del suocero.

Mondragone, tenta di uccidere il suocero

I militari dell’Arma, a seguito di immediate indagini, hanno ricostruito l’azione delittuosa compiuta dall’arrestato che, nella serata di ieri, avrebbe raggiunto l’abitazione della vittima dove, per futili motivi, lo avrebbe colpito violentemente al capo con un bastone di legno con testa a martello, procurandogli gravissime lesioni craniche e fuggendo successivamente.

Gli accertamenti del caso, infatti, hanno permesso di rintracciarlo presso la propria abitazione dove, a seguito di perquisizione, è stata rinvenuta la presunta arma del delitto e un coltello da sub con lama di 10 cm.

Vittima in pericolo di vita

La vittima, soccorsa e trasportata dai sanitari del “118” presso il presidio ospedaliero clinica “Pineta Grande” di Castel Volturno (CE), è stata ricoverata in prognosi riservata e in pericolo di vita. L’arrestato è stato accompagnato presso la casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere (CE), a disposizione della competente autorità giudiziaria.

continua a leggere su Teleclubitalia.it