medico picchiato pronto soccorso castellammare tampone

Ancora un episodio di violenza tra le corsie degli ospedali napoletani. Questa volta una brutale aggressione si è consumata all’ospedale San Leonardo di Castellammare di Stabia, in provincia di Napoli.

Un medico è stato aggredito da tre uomini, parenti di un paziente. La denuncia arriva dall’associazione “Nessuno tocchi Ippocrate”, che su Facebook ha raccontato l’episodio. L’associazione racconta che, alle ore 18 di ieri, domenica 22 maggio, al Pronto Soccorso del nosocomio stabiese è giunto un uomo, rimasto coinvolto in un incidente stradale. Come da prassi, è stato sottoposto al tampone molecolare per rilevare un’eventuale positività.

Castellammare, medico aggredito per un tampone

L’uomo ha cominciato a lamentare dei fastidi al naso provocatogli dall’effetto del tampone. In quel momento in suo aiuto sono arrivati tre familiari che hanno aggredito il medico che stava effettuando il tampone. Il dottore è stato colpito in pieno volto tanto da cadere rovinosamente a terra. L’uomo è dovuto ricorrere alle cure mediche e subito dopo ha sporto regolare denuncia per l’aggressione subita.

“Fermate questa ondata di violenza prima che altri colleghi incrocino le braccia, l’esodo è già iniziato e non ve ne siete accorti……resterete senza assistenza sanitaria!” ha dichiarato il dottor Manuel Ruggiero, presidente dell’associazione “Nessuno tocchi Ippocrate”.

continua a leggere su Teleclubitalia.it