luca piscopo morto sushi autopsia

Luca Piscopo è morto per un’infezione dovuta alla salmonella. È quanto stabilito dall’autopsia effettuata sul corpo del 15enne poco prima di Natale e resa nota oggi ai legali della famiglia.

Il giovane di 15 anni è deceduto lo scorso 2 dicembre dopo aver mangiato in un ristorante giapponese con formula “all you can eat”. Luca era in compagnia di due amiche. Doveva essere un pranzo tranquillo e invece si è trasformato in tragedia.

Subito dopo il pranzo, i tre avevano iniziato ad accusare dei malori: febbre alta, vomito, diarrea. Le condizioni di Luca sarebbero degenerate ulteriormente giorno dopo giorno. Una lunga agonia culminata nel fatidico 2 dicembre, giorno in cui i suoi genitori l’hanno trovato privo di vita nel letto all’interno della sua abitazione.

I risultati dell’autopsia

Il medico legale che ha effettuato l’autopsia fa risalire la causa della morte ad una miocardite legata alla salmonellosi. “Una severa malattia infiammatoria del muscolo cardiaco – è spiegato nella relazione – miocardite a genesi batterica, da salmonella, contratta a seguito di tossinfezione alimentare”.

Il 16 dicembre i Carabinieri dei Nas sequestrarono il ristorante napoletano e al suo interno trovarono “alimenti privi di tracciabilità e ritenuti in cattivo stato di conservazione”.

continua a leggere su Teleclubitalia.it