Non ce l’ha fatta Pasquale, 27 anni, uno dei ragazzi coinvolti nell’incidente verificatosi, lo scorso sabato, su via Domitiana, all’altezza di Licola. Il giovane, originario di Monte di Procida, lavorava in un noto chalet della zona.

Incidente sulla Domiziana, scontro tra auto e scooter: Pasquale muore a 27 anni

Quel giorno era a bordo di uno scooter, quando, sarebbe rimasto coinvolto in un incidente stradale assieme ad un’auto e un altro ciclomotore. Sul posto sono accorsi i sanitari del 118 che hanno trasportato il giovane all’ospedale Santa Maria delle Grazie. Nonostante gli sforzi del personale medico sanitario Pasquale è morto. Feriti i due giovani extracomunitari alla guida dell’altro scooter: sono gravi; mentre la conducente dell’auto è rimasta illesa. 

Il sindaco di Monte di Procida, Peppe Pugliese, ha espresso il proprio cordoglio, attraverso un post sulla sua pagina Facebook, alla famiglia del 27enne.

“La notizia della tragica morte di un giovane montese – scrive il primo cittadino – avvenuta ieri in un incidente stradale, ha profondamente scosso la nostra comunità. Una giovane vita è stata spezzata: sono quelle notizie che non vorremmo mai dare alla cittadinanza. A nome mio e della intera amministrazione comunale esprimo vicinanza e cordoglio alla famiglia e a tutti gli amici di Pasquale per la gravissima perdita”.

Le indagini

Sulla vicenda è stata aperta un’indagine e il magistrato di turno ha disposto l’esame autoptico sul corpo del giovane. Solo dopo la salma potrà essere restituita alla famiglia per le esequie. Non è escluso che possano essere acquisite anche le immagini delle telecamere di videosorveglianza per ricostruire quanto accaduto.

Ancora incidenti a Licola

Licola è stata già teatro di un brutto incidente. Due settimane fa, in via San Nullo, due auto si scontrarono all’alba. Il conducente della Clio, Marcone Merone, 25anni di Pozzuoli, morì sul colpo. Nel sinistro rimasero feriti altre quattro persone, tra cui una 18enne di Calvizzano. Quest’ultima fu trasportata d’urgenza all’ospedale Santa Maria delle Grazie di Pozzuoli, dove era stata intubata, per poi essere trasferita al Cardarelli di Napoli.

continua a leggere su Teleclubitalia.it