residenti via roma sfollati giugliano protesta comune

Hanno inscenato un sit-in di protesta all’esterno del Municipio gli sfollati di via Roma che da ieri non possono fare rientro nelle proprie abitazioni all’interno di una palazzina a rischio crollo, al civico 36.

Giugliano, sfollati di via Roma in protesta fuori al Comune

Sono 36 le famiglie che da ieri sono state costrette a lasciare la propria casa dopo la scoperta di una perdita d’acqua che mette a rischio la stabilità dell’edificio nel centro di Giugliano. Molti residenti in queste ore sono scesi in strada e si sono riversati all’esterno del Comune per chiedere risposte immediate all’amministrazione.

Mentre si svolge la manifestazione pacifica, il Municipio è stato chiuso per evitare che i presenti possano entrarvi. E’ infatti in corso il consiglio comunale e l’aula è blindata. Una delegazione dei residenti chiede di parlare col sindaco e in questi minuti il primo cittadino si è recato all’ingresso del Municipio per incontrare i residenti e ascoltare le loro istanze.

Cosa è successo

L’evacuazione della palazzina risale alla giornata di ieri, 3 agosto, quando la scoperta di un avvallamento ha fatto scattare l’allarme dei condomini di uno stabile nella I Traversa di via Roma che già da tempo presenta problemi di infiltrazione idrica. Dopo l’intervento di Vigili del Fuoco e Polizia Municipale si è deciso di isolare l’edificio per ragioni di sicurezza.

continua a leggere su Teleclubitalia.it