Area nord di Napoli nel mirino della criminalità. Ieri sera a Casoria, in via Capri, non lontano dalla circumvallazione, un 44enne è stato ferito a colpi di pistola per aver resistito a un tentativo di rapina.

Ferito a colpi di pistola un uomo a Casoria

L’uomo – secondo i primi accertamenti dei carabinieri di Casoria – si trovava alla guida del suo Suv quando è stato avvicinato da due ignoti a bordo di uno scooter. Prima gli avrebbero puntato la pistola contro, poi – alla sua resistenza – gli avrebbero sparato. Un colpo l’ha raggiunto al polso, un altro al ginocchio. La vittima è stata quindi trasportata presso il pronto soccorso dell’ospedale Cardarelli.

Via Appia nel mirino del malviventi

Non si tratta però dell’unico caso di rapina o tentata rapina della zona. È sulla via Appia – tra Melito, Sant’Antimo, Giugliano e Aversa – che si sono concentrati i maggiori episodi. Quattro gli esercizi commerciali colpiti in meno di una settimana. Si tratta di tre distributori di benzina e del ristorante giapponese “Sushi -Na”. Proprio qui il raid più violento: venerdì sera due banditi con il volto coperto da un passamontagna hanno fatto irruzione nel locale armati di fucile e minacciato i camerieri mentre erano ancora presenti numerosi clienti.

Maggiori controlli a Sant’Antimo

La situazione con l’avvicinarsi delle feste natalizie potrebbe peggiorare. Ecco perché il sindaco di Sant’Antimo, Massimo Buonann, ha già contattato il prefetto di Napoli, Claudio Palomba, per redigere un piano sicurezza e chiedere maggiori controlli. Rientra in quest’ottica anche l’implementazione del sistema di videosorveglianza pubblico già annunciato ai nostri microfoni subito dopo il raid vandalico all’ex hotel Olimpia che ospiterà a breve la locale caserma dei carabinieri.

continua a leggere su Teleclubitalia.it