Un forte boato e poi il crollo. Erano ancora all’interno dell’attività clienti e proprietari di una macelleria a Torre Annunziata, in provincia di Napoli, quando il solaio ha improvvisamente ceduto.

Crolla soffitto di una macelleria nel Napoletano: evacuate tre famiglie

Tanta paura ma per fortuna nessun ferito. Il cedimento si è verificato intorno alle 18:30 di ieri, 4 gennaio, nella zona cosiddetta del “Quadrilatero delle Carceri” della città oplontina.

Sul posto gli agenti di polizia municipale e i carabinieri, che hanno provveduto ad interdire la zona interessata dal crollo e ad appurare che non vi fossero feriti. Tre famiglie, in via cautelativa, che abitano nell’edificio in cui si trova l’attività commerciale sono state evacuate.

Nella giornata di oggi sono stati fissati i sopralluoghi al fine di valutare le condizioni generali dello stabile, pertanto la macelleria resterà chiusa.

Secondo i primi rilievi a cedere sarebbe stato il solaio, in conseguenza al cedimento del soffitto di uno stabile adiacente. In passato i residenti, tra cui uno dei proprietari dell’esercizio commerciale, hanno denunciato più volte le precarie condizioni di alcuni edifici attigui, da tempo abbandonati.

A Napoli crollo nel cimitero

A pochi chilometri da Torre Annunziata un’altra struttura ha ceduto improvvisamente. Si tratta di un palazzina all’interno del cimitero di Poggioreale, a Napoli. Centinaia di bare sono andate distrutte e i resti ossei sono finiti tra le macerie. Vigili del fuoco e Protezione civile sono al lavoro dalle prime luci dell’alba per stabilire le cause del crollo, stimare i danni e sgombrare l’area dai detriti.

 Afragola

Due giorni fa un palazzo disabitato è crollato ad Afragola, in via Ciaramella. L’area fu messa in sicurezza da polizia e carabinieri che giunsero sul luogo del crollo. Nonostante fosse disabitato, il palazzo era stato occupato da senzatetto in cerca di dimora. A mezzanotte inoltrata i vigili del fuoco rilevarono la presenza di un uomo ferito, poi trasportato all’Ospedale del Mare di Napoli.

continua a leggere su Teleclubitalia.it