Tragedia sull’asfalto a Gragnano nel pomeriggio di ieri: la vittima è un centauro, Salvatore Cardone, 47enne. L’uomo si trovava in sella alla propria moto quando ha perso il controllo: caduto a terra, ha battuto la testa ed è morto sul colpo.

Tragedia sull’asfalto: muore un centauro

Un sinistro mortale avvenuto in pieno centro a Gragnano: nel pomeriggio di ieri, Salvatore Cardone, 47enne di Castellammare di Stabia, si trovava a bordo della sua KTM 525 quando, improvvisamente, per cause ancora da accertare, ha perso il controllo del motoveicolo e ha battuto la testa. Purtroppo, non c’è stato nulla da fare per tentare di salvargli la vita: l’uomo è morto sul colpo.

Sul posto sono giunti gli uomini del personale sanitario del vicino ospedale di Gragnano, che non hanno potuto far altro che constatarne il decesso. Presenti i carabinieri della compagnia di Castellammare e della stazione di Gragnano; tra le ipotesi considerate anche quella che l’incidente sia stato causato dall’asfalto reso viscido dalla pioggia.

Salvatore era di ritorno da un’escursione con la sua moto da cross sulle colline dei Lattari: il centauro avrebbe perso il controllo della sua moto senza impattare contro nessun altro veicolo. La sua salma è al momento a disposizione della Procura di Torre Annunziata, che potrebbe disporre l’autopsia nei prossimi giorni.

L’ennesimo sinistro fatale

Lo schianto mortale in cui Cardone ha perso la vita è solo uno degli innumerevoli casi di vite spezzate sull’asfalto che si sono verificati nelle ultime settimane. Lo scorso 21 ottobre, infatti, si è verificato un altro incidente mortale lungo la strada statale 163 “Amalfitana”, all’altezza di un’area a senso unico alternato per lavori: lo schianto frontale, tra uno scooter e un minivan, fu fatale per la ragazza a bordo dello scooter, deceduta a soli 17 anni. La vittima si chiamava Fernanda Marino.

continua a leggere su Teleclubitalia.it