caldo campania afa maggio 2022

Afa, temperature prossime ai 30 gradi, poco vento. E’ un maggio torrido quello che stiamo vivendo in queste ore in Campania. E non è finita. L’anticiclone africano porterà altra aria calda nelle prossime ore trasformando questo fine mese in un vero e proprio anticipo d’estate.

Campania, picchi di 35 gradi nelle prossime ore

L’alta pressione che sta caratterizzando il Mezzogiorno e gran parte dell’Italia ha portato negli ultimi giorni la colonnina di mercurio ben oltre i valori stagionali. Nei prossimi giorni però è previsto un ulteriore aumento delle temperature. Da domani ci sarà un’escalation termica che culminerà in una delle settimane più calde dell’anno. Già da martedì 24 maggio le massime toccheranno i 30 gradi e le minime 15. Mercoledì il termometro sfonderà il tetto dei 30 gradi, toccando i 32 di massima, con un leggero innalzamento anche delle minime.

Grazie ai contributi di massa d’aria calda proveniente dall’Africa sahariana, i picchi di caldo arriveranno tra giovedì 26 maggio e venerdì 27, quando la massima schizzerà verso i 34 gradi a Napoli e i valori minimi saliranno a 25 gradi in gran parte della Campania. Nell’entroterra, come a Caserta città e in provincia, si potranno raggiungere i 35 gradi. Il clima sarà umido, coperto e poco ventilato, con sabbia proveniente dal Sahara in sospensione. Circostanze che concorreranno a rendere la temperatura percepita leggermente più alta. Soltanto da sabato ci sarà un calo di 3/4 gradi che permetterà di riprendere fiato.

Gli ultimi giorni di maggio

Da venerdì sera si assisterà poi a un calo dei valori massimi di 3/4 gradi e a peggioramento delle condizioni meteo. “L’anticiclone nordafricano, infatti – spiegano gli esperti di 3bmeteo.it, cederà il posto ad un vortice di bassa pressione in isolamento tra Sardegna e Sicilia e in lenta evoluzione verso le acque del basso Tirreno. Circolazione depressionaria che, nel corso del weekend, determinerà il ritorno di rovesci e temporali e un sensibile calo delle temperature”.

continua a leggere su Teleclubitalia.it