annunziata giugliano santuario

GIUGLIANO. C’è un nuovo tassello nella questione Santuario Annunziata. Ieri, infatti, grazie all’utilizzo di un drone si è riusciti a individuare il fulcro del problema dell’ingresso dei piccioni nella chiesa. Le immagini hanno consentito di scovare un vetro distrutto di una delle finestre della cupola del Santuario. 

E’ da lì dunque che i piccioni si introducono nella chiesa provocando danni, lasciando escrementi e infastidendo celebrazioni e fedeli. Intanto i vari enti coinvolti si stanno adoperando per proseguire nell’iter burocratico che porti all’inizio dei lavori di messa in sicurezza del Santuario. Nell’ultimo sopralluogo effettuato dalla sovrintendenza è stato verificato che il cassettonato ligneo è seriamente danneggiato a causa delle infiltrazioni d’acqua per questo motivo è stato intimato all’asl di intervenire nell’immediato per effettuare lavori di messa in sicurezza e disinfestazione per i piccioni. 

Stando a quanto riferiscono coloro che stanno seguendo passo passo la vicenda, in circa due settimane dovrebbero partire le operazioni di messa in sicurezza, chiudendo il vetro distrutto della finestra della cupola, e di ripristino delle infiltrazioni d’acqua. Nell’attesa di discutere della proprietà del bene e del restauro, questo sembra essere un primo passo verso il recupero della chiesa principale della città. 

Leggi anche: Giugliano, santuario Annunziata, l’appello del rettore:”Aiutateci”

Santuario dell’Annunziata, interrogazione in Regione. Porcelli: “Ora basta rimpalli di competenze”

continua a leggere su Teleclubitalia.it