carabinieri funerale scafati covid

Troppe persone al funerale. Blitz dei carabinieri a Scafati, in provincia di Salerno. I militari dell’Arma hanno sorpreso circa 40 persone presenti al cimitero con tanto di banda musicale.

Scafati, troppe persone al funerale: blitz dei carabinieri

Un maxi-assembramento durante le esequie al camposanto di Scafati. Dopo la segnalazione giunta da ignoti, sul posto, in via della Gloria, sono arrivati i carabinieri della Tenenza guidati dal tenente Gennaro Vitolo. Con loro gli uomini della polizia municipale guidati dal comandante Salvatore Dionisio. Le forze dell’ordine durante l’ultimo saluto al defunto hanno così proceduto a sanzionare e identificare tutti i presenti provenienti in maggioranza, dall’hinterland napoletano, per violazione delle norme anti–Covid.

Dopo il blitz sono scattate le indagini della Municipale per capire come sia possibile che, con il cimitero chiuso e le sepolture ammesse solo in presenza dei familiari, così come disposto per ordinanza dal sindaco Cristoforo Salvati, si sia celebrato un funerale in piena regola.

Il primo cittadino di Scafati vuole vederci chiaro nella consapevolezza di un momento difficile per la famiglia del defunto, ma anche per la crescita dei contagi in città. «Ci sono – ha dichiarato il primo cittadino a Il Mattino – ulteriori accertamenti in corso. Le forze dell’ordine stanno cercando di ricostruire i fatti ed accertare eventuali responsabilità. Ci associamo al dolore della famiglia della persona deceduta, ma il momento è particolarmente difficile e bisogna attenersi rigorosamente alle regole».

continua a leggere su Teleclubitalia.it