reddito universale

Parla di reddito universale Beppe Grillo dopo le consultazioni con Mario Draghi. La misura è in cima all’agenda politica di Grillo insieme alla transizione energetica, come ricordato sul blog prima del faccia a faccia con Draghi.

Il fondatore del Movimento ha pubblicato un post sui social e ha elencato i punti programmatici che l’eventuale nuovo esecutivo dovrà realizzare. La priorità è la tutela dell’ambiente al punto che Grillo avrebbe chiesto un nuovo ministero per la Transizione ecologica (a cui affidare le politiche energetiche che sono centrali per il Recovery plan), meno imposte alle società benefit, un Consiglio superiore per lo sviluppo sostenibile e la riduzione dei sussidi ambientalmente nocivi.

Reddito universale: come funziona

Per quanto riguarda il reddito di base, Grillo ha scritto: “GoodDollar – questo il nome della blockchain – è una moneta e un wallet digitale che consente di ricevere un reddito di base direttamente sul proprio telefono. Ne avevamo parlato più di un anno fa sul Blog. Ora il progetto non è più in fase sperimentale, migliaia di utenti stanno ricevendo giornalmente i propri GoodDollar”, scrive il fondatore del Movimento invitando tutti a leggere con più attenzione un articolo pubblicato nel settembre del 2019 in cui si spiegava come fornire un reddito di base universale usando la blockchain e il sistema delle cryptovalute che su questa proliferano.

Sotto il post, una lunga serie di commenti ha dato vita a un dibattito tra sostenitori della linea Grillo e delusi nonché critici verso le ultime uscite del Movimento.

continua a leggere su Teleclubitalia.it