scuole pechino

E mentre in Italia si discute molto sul rientro a scuola, in Cina decidono di chiudere gli istituti scolastici fino a marzo. Pechino chiude in anticipo di due settimane le scuole. La Commissione istruzione municipale, riunitasi oggi per adottare le misure finali, ha deciso di anticipare di due settimane, a lunedì 25 gennaio, la chiusura delle scuole e degli asili ancora aperti in vista della festività del Capodanno lunare che parte il 12 febbraio.

Scuole chiuse a Pechino

La riapertura degli istituti scolastici a Pechino è prevista per il primo marzo, ma la decisione finale sarà adottata dalle autorità in base all’andamento dell’epidemia. Anche in Cina dunque le lezioni saranno a distanza.

E’ da qualche settimana che la Cina sta facendo i conti con nuovi contagi e soprattutto diversi focolai. Il funzionario della Commissione Sanitaria Nazionale ha dichiarato oggi che la scorsa settimana si sono verificati 757 casi trasmessi localmente in Cina continentale. Il funzionario ha aggiunto che il numero di persone fra loro in stretto contatto sotto osservazione medica ha raggiunto il massimo negli ultimi dieci mesi.

Leggi anche: Campania, riapertura scuole superiori: parla l’assessore regionale Fortini

Ci sono ad oggi 458 centri di osservazione a Shijiazhuang, capoluogo della provincia di Hebei della Cina settentrionale. Questi vengono utilizzati per l’isolamento delle persone e per contenere la diffusione di Covid-19. Meng Xianghong, vice sindaco di Shijiazhuang, ha detto in una conferenza stampa che alle 12 di oggi, un totale di 34.029 persone sono state messe in quarantena nei centri. La commissione sanitaria provinciale afferma che ieri la provincia dello Hebei ha riportato 20 casi confermati di Covid-19 e quattro casi asintomatici, tutti trovati a Shijiazhuang.

continua a leggere su Teleclubitalia.it