Il tanto temuto Burian è arrivato. Dal pomeriggio di ieri le temperature sono crollate. Il vento gelido proveniente dall Russia ha cominciato a soffiare anche alle nostre latitudini, portando la colonnina di mercurio sotto lo zero.

Campania. Oggi il sole resiste, ma domani arriva la neve

A rendere meno rigido il clima nella giornata di oggi, 16 gennaio, il beltempo. Il sole resisterà per gran parte della giornata in quasi tutta la Campania. Molti i cittadini che, approfittando della zona gialla, si riverseranno soprattutto a Napoli e a Caserta per una passeggiata. I ristoranti e i bar saranno aperti al pubblico fino alle 18. Le temperature oscilleranno tra i zero gradi e gli otto gradi di massima.

Il vero crollo però si avrà domani, 17 gennaio. Domenica sarà infatti una giornata all’insegna del freddo e della pioggia. La neve cadrà anche a bassa quota e non si esclude che qualche spruzzata imbianchi anche Napoli e la provincia (ieri è successo a Sicignano degli Alburni, nel salernitano). Le minime crolleranno a -2 gradi anche nel capoluogo partenopeo, con valori assai più rigidi in Irpinia e nel Sannio. Le massime non supereranno i sette gradi. Le strade si ghiaccieranno e si suggerisce massima cautela alla guida.

Ancora due giorni di freddo, poi temperature in risalita

Lunedì 18 e martedì 19 saranno altre due giornate dominate dal vento freddo della Russia. Le temperature resteranno rigide, con minime inferiori a zero gradi in gran parte della Regione. A mitigare il clima gelido ci sarà il sole, in attesa della risalita delle temperature prevista per mercoledì 20. Da metà settimana, infatti, il termometro raggiungerà di nuovo valori in linea con le medie stagionali. Le massime toccheranno i 12 e i 13 gradi. A quel punto Burian lascerà la Campania.

continua a leggere su Teleclubitalia.it