Esonda di nuovo il Lago Patria. Dopo la forte pioggia di stamattina, le acque lacustre sono fuoriuscite dagli argini, inondando di nuovo la Circumlago.

Giugliano, esonda di nuovo il Lago Patria: foce ostruita da 3 giorni

La lungolago è momentaneamente impraticabile: acqua e fango hanno in pratica invaso gran parte della carreggiata, rendendo difficile il transito delle auto.

A complicare ulteriormente la situazione è l’ostruzione della foce a mare, rimasta bloccata da almeno tre giorni. Un problema atavico, che si trascina insoluto da anni.

Il tratto di foce ricade, infatti, nel territorio di Castel Volturno, ma la strada è gestita dalla Città Metropolitana di Napoli e l’area circostante ricade nel territorio comunale di Giugliano.

In assenza di un piano preciso per la cura e la manutenzione di quello che è il bacino più grande della Campania, il Lago Patria è destinato a vivere ancora in una situazione di degrado.

continua a leggere su Teleclubitalia.it