Anche Marcianise protesta contro i provvedimenti governativi e regionali. In quella che è diventata da due giorni zona rossa insieme al comune di Orta di Atella, un folto gruppo di manifestanti ha invaso ieri le strade del centro al grido di “Libertà! Libertà! Libertà!”.

Marcianise si ribella contro la zona rossa, in centinaia in strada

I cittadini si sono dati appuntamento alle 20 grazie al tam-tam via social network. Gli autori dela protesta hanno di fatto violato le disposizioni imposte dalla zona rossa per manifestare contro le decisioni del Governo centrale e del governatore De Luca. Sotto gli occhi vigili dei carabinieri, il corteo ha attraversato la città per portarsi direttamente sotto l’abitazione del sindaco. Il video che segue ritrae il momento in cui, provocatoriamente, i partecipanti lo invitano a scendere per confrontarsi con loro: “Vogliamo solo parlare, abbiamo bisogno del lavoro”.

L’abitazione del primo cittadino è già presidiata dalle forze dell’ordine. Velardi però ha deciso di non interloquire con i manifestanti e dopo un po’ il corteo si è allontanato, continuando il suo percorso per le vie della città. Marcianise, secondo quanto stabilito dal governatore De Luca, dovrà restare zona rossa fino al prossimo 4 novembre così come Orta di Atella, a causa dei numerosi contagi delle ultime tre settimane.

continua a leggere su Teleclubitalia.it