Lutto in casa di Francesco Totti. Il Covid-19 ha strappato alla famiglia Enzo, il papà dell’ex numero dieci della Roma. L’uomo, 76 anni, è spirato oggi.

Totti, il coronavirus uccide il papà Enzo

Il 76enne era ricoverato presso l’ospedale Spallanzani di Roma, nel reparto di terapia intensiva. Aveva spento lo scorso maggio 76 candeline ed oggi, lunedì 12 ottobre 2020. Saranno state decisive, come nella maggior parte dei decessi per mano del coronavirus, le patologie croniche regresse.

Qualche anno fa Enzo, detto “Lo sceriffo”, era stato infatti colpito da un infarto, che lo aveva tenuto lontano dalle trasferte per seguire il figlio Francesco in giro per l’Italia. L’uomo era molto legato al figlio ed ha avuto un ruolo fondamentale nella carriera del numero 10, sostenendolo e supportandolo soprattutto quando era piccolo e muoveva i primi passi nel mondo del calcio. In queste ore stanno giungendo a Francesco Totti le condoglianze di tanti giocatori ed ex compagni di squadra.



continua a leggere su Teleclubitalia.it