Posti letto Covid in via di esaurimento a Napoli. Lunedì prossimo potrebbe riaprire il Covid center del Loreto a Mare. Come riporta Il Mattino, nel corso del vertice svoltosi ieri mattina, in Unità di Crisi della regione, si è affrontato la questione dell’assistenza ospedaliera, ma anche il tema della capienza degli ospedali cittadini.

Coronavirus a Napoli, aumentano i ricoveri: pronto a riaprire Covid center del Loreto Mare

Sotto osservazione è la saturazione dei posti letto di assistenza ordinaria e di sub intensiva in città: occupati 23 su 24 all’Ospedale del mare mentre si registra il tutto esaurito, con 16 posti su 16 in Malattie infettive al Cotugno.

Piena anche la terapia sub intensiva dove ci sono 10 malati su 8 posti disponibili.  Gli altri due pazienti sono ospitati in zone cuscinetto di altri reparti dell’ospedale nel padiglione G dedicato al Covid. Di questi pazienti la metà sono in ventilazione assistita con maschera ad ossigeno ad alti flussi e l’altra metà sottoposti a ossigenoterapia standard.

Al Cotugno, infine, ci sono 2 posti di Rianimazione occupati sugli 8 tornati disponibili: di questi 2 posti occupati, uno è arrivato l’altro ieri sera in trasferimento dal Pellegrini e subito intubato. Si tratta di una donna colpita da ictus che potrebbe essere stato causato proprio dal Covid. Ad essere ancora liberi sono invece le 6 unità di sub intensiva e altre 6 di Rianimazione al Covid Hospital di Napoli est.

In particolare, in queste ore, si lavora allo svuotamento del Loreto dai pochi pazienti lungodegenti e cronici ospitati nel reparto di Medicina; nel fine settimana, invece, si procederà con le sanificazioni, il riassetto dei percorsi infetti-puliti, la riorganizzazione dei turni del personale sanitario. Per lunedì dovrebbe essere tutto pronto in attesa di un possibile via libera della Regione e dell’Unità di crisi della Protezione Civile.

Se scattasse la fase B il Loreto potrebbe aumentare la propria capienza fino a 70 posti letto di cui 10 di Rianimazione. Anche il Cotugno è pronto ad aumentare i posti letto dedicati al Covid: la fase B prevede il raddoppio da 32 a 64 unità di degenza con 16 posti di terapia intensiva, altrettanti di subintensiva e 32 di degenza ordinaria.

Coronavirus in Campania

Intanto sono 53 i nuovi positivi al Coronavirus registrati ieri su 2.381 tamponi di cui 12 provenienti dall’estero a fronte di un aumento di 4 casi sintomatici, nessun decesso e zero guariti.  In questo scenario partono da oggi i controlli all’aeroporto di Capodichino con tamponi molecolari per i passeggeri provenienti dall’estero e in particolare rientranti da Croazia, Grecia, Malta e Spagna.



continua a leggere su Teleclubitalia.it