Sarà quasi sicuramente Giuseppe Pietro Maisto il candidato del centrodestra a sindaco per le elezioni amministrative 2020 a Giugliano. Manca solo l’ufficialità, ma i partiti della coalizione (Udc, Lega, Fratelli d’Italia) avrebbero trovato l’accordo sul nome che sfiderà Arianna Organo (Potere al Popolo), Nicola Pirozzi (Pd), Antonio Poziello (Italia Viva). Forza Italia non avrebbe ancora dato l’assenso al nome di Maisto ma avrebbe chiesto qualche ora per riflettere ancora.

Giugliano, Maisto candidato per il centrodestra

La decisione è arrivata dopo il tavolo provinciale tra i coordinatori di partito concluso ieri a notte inoltrata. A sostenere Maisto, oltre ai tre partiti nazionali al momento, ci sarebbero anche le liste a sostegno di Stefano Caldoro. Ora sarà da capire come si muoveranno Anna Russo, Francesco Aprovitola e Alfonso Sequino, che invece hanno premuto sin dall’inizio per la candidatura dello stesso Sequino. Non è escluso che i tre esponenti del centrodestra corrano da soli alle elezioni dopo lo strappo consumato nell’asse forzista.

Il braccio di ferro sul nome del candidato a sindaco della terza città della Campania si sarebbe concluso nella giornata di ieri. Giornata in cui c’è stata anche una telefonata del leader di FI, Silvio Berlusconi, ad Armando Cesaro. L’ex premier lo avrebbe contattato per chiedergli di sedare le fibrillazioni all’interno del partito e di compilare le liste trovando la quadra con gli alleati, non solo a livello regionale, ma anche per i comuni al voto come Giugliano.

L’ufficialità sul nome di Maisto comunque potrebbe arrivare da un momento all’altro. I tre partiti Lega, Fratelli d’Italia e Udc convergono sul nome dell’ex consigliere regionale, mentre Forza Italia vorrebbe concedersi ancora qualche ora di riflessione.



continua a leggere su Teleclubitalia.it