giugliano

Giugliano. L’emergenza sanitaria dovuta al contagio da Coronavirus non scoraggia i ladri in città. Stanotte i malviventi hanno preso d’assalto un minimarket, situato in via Innamorati, ad angolo via Cannone.

Giugliano, furto in un minimarket

Il furto si è verificato intorno l’1 e 30. I banditi sono riusciti a scardinare la saracinesca del negozio di alimentari e a farvi irruzione.

inlineadv

Una volta all’interno i malviventi hanno portato via il registratore di cassa e la pistola sparacodici. Una residente, svegliata dal frastuono che proveniva dall’esterno, ha notato i banditi nell’attività commerciale ed ha iniziato ad urlare. A quel punto i ladri, vistisi scoperti, hanno recuperato il bottino e si sono dati alla fuga.

Sul furto indaga la Polizia. Nelle prossime ore potrebbero essere acquisite le immagini di videosorveglianza per ricostruire quanto è accaduto e per risalire all’identità dei malviventi.

Escalation criminale nel napoletano

Anche in piena epidemia la criminalità sembra non voglia fermarsi. Stanotte a San Giovanni a Teduccio, periferia orientale di Napoli, ignoti hanno posizionato una bomba dinanzi ad una tabaccheria. La deflagrazione dell’ordigno ha provocato gravi danni all’esercizio commerciale, soprattutto all’interno.

E poi, nella notte tra il 22 marzo e il 23 marzo, a Qualiano, in provincia di Napoli, i malviventi hanno cercato di trafugare i preziosi di una gioielleria. Per fortuna il colpo è fallito grazie all’intervento tempestivo delle guardie giurate e dei Carabinieri della stazione di Qualiano. Ma la gioielleria è stata comunque danneggiata: i banditi, nel tentativo di entrare all’interno del negozio, hanno frantumato le vetrine con un piede di porco e rotto le telecamere di videosorveglianza a colpi di martello.

 

 

related