omicidio brindisi

Brindisi. Ha aggredito e ucciso la madre con un coltello nel corridoio di casa dopo una violenta lite. L’ennesimo caso di femminicidio si è consumato la scorsa notte in una casa di San Vito dei Normanni, nel Brindisino.

Femminicidio a Brindisi, 23enne uccide la madre dopo lite

Andrea Asciano – questo il nome del ragazzo – è stato arrestato dopo il delitto. La vittima, Rossella Cavaliere, viveva con il figlio e l’altra figlia di 29 anni.

Alle 2 di notte circa, i carabinieri sono intervenuti per una segnalazione al 112 da parte di alcuni residenti della zona, allarmati dalle urla provenienti dall’abitazione vicina.

L’intervento dei Carabinieri

Giunti sul posto, i Carabinieri hanno bloccato il giovane nei pressi del portone d’ingresso del palazzo, per poi ritrovare e sequestrare, sul muretto limitrofo, il coltello a serramanico utilizzato per compiere il delitto.

Il ragazzo ha colpito la madre per cinque volte, ma saranno i risultati dell’autopsia, disposta dall’autorità giudiziaria sul corpo della vittima, ad accertare senza il minimo dubbio la sequenza dei colpi.

Sulla scena è intervenuto il personale del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale Carabinieri di Brindisi per i rilievi del caso. Secondo quanto riportato dalla stampa locale, non risulterebbero richieste di intervento da parte della famiglia al 112. Sotto choc la piccola comunità di San Vito dei Normanni.

 

continua a leggere su Teleclubitalia.it