vairano patenora antonio di muccio uccide mamma

Ancora un omicidio-suicidio in Campania. Questa volta un uomo, Antonio Di Muccio, ha ucciso la mamma di 84 anni e poi si è tolto la vita. E’ successo a Vairano Patenora, in provincia di Caserta. I carabinieri hanno scoperto i due corpi senza vita adagiati l’uno di fianco all’altro.

Vairano Patenora, uccide la mamma e poi si suicida

Il delitto si è consumato questa mattina all’alba, intorno alle 6 e 30, in un’abitazione di via Greci del piccolo comune casertano. La vittima è Florinda Cappelli, una donna di 84 anni affetta da problemi di salute, era nel letto. Il figlio non tollerava che la mamma fosse un malata terminale di cancro. Da giorni la sottoponeva a iniezioni di morfina. Armato di pistola, si sarebbe avvicinato al letto – come spiega Il Mattino – e avrebbe puntato l’arma al petto della donna per poi fare fuoco.

Subito dopo Di Muccio ha rivolto l’arma contro se stesso esplodendo un colpo all’altezza della tempia per togliersi la vita. Un parente corso nell’abitazione avendo udito lo sparo ha trovato in casa i due corpi immersi in un lago di sangue. A quel punto il testimone ha chiamato i carabinieri, che si sono precipitati sulla scena del delitto. Sul caso indagano i militari dell’Arma della stazione di Vairano Scalo, guidati dal maresciallo Palazzo, in sinergia con i militari del nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Capua.

Il precedente

Anche se per ragioni e in circostanze diverse, pochi giorni fa si è consumato un altro omicidio-suicidio in Campania. A San Mango Piemonte, nel salernitano, un uomo, Rodolfo Anastasio, ha ucciso la moglie, Paola Larocca, per poi togliersi la vita con una corda legata al cavalcavia dell’autostrada A2. Nella giornata di ieri si sono svolti i funerali dei due coniugi. Sconvolta l’intera comunità di San Mango.

continua a leggere su Teleclubitalia.it