È il giorno del dolore a Torre del Greco. Nella Basilica di Santa Croce si sono celebrati oggi, 16 aprile, i funerali di Giovanni Guarino, il 18enne ucciso a coltellate da due 15enni mentre era al luna park con un amico.

Torre del Greco, striscioni e palloncini ai funerali di Giovanni. La folla grida: “Giustizia”

Centinaia di persone sono accorse davanti al sagrato per dare l’ultimo saluto al “gigante buono”, come veniva chiamato dagli amici e da chi lo conosceva in città.

L’arrivo della bara in chiesa è stato accolto da un forte applauso scrosciante. L’omelia è stata officiata da don Giosuè Lombardo insieme all’arcivescovo di Napoli, Domenico Battaglia. “Il vero problema – dice il parroco della Basilica di Santa Crocesono i modelli diseducativi dei mass-media. Ci sono ragazzi che crescono a pane e Gomorra. Il risultato è questa violenza assurda”.

Leggi anche >> Ucciso al luna park a Torre del Greco, i presunti assassini: “Siamo innocenti. Noi vittime di una rapina”

Una cinquantina di ragazzi del gruppo parrocchiale, che Giovanni frequentava, ha indossato t-shit con la sua foto. Altri, invece, hanno esposto striscioni e legato palloncini bianchi e blu ai cancelli della chiesa.

Una zia del giovane, sopraffatta dall’emozione, è svenuta. Una ragazza di 15 anni, invece, ha accusato un malore ed è stata portata all’esterno della Basilica di Santa Croce. All’uscita del feretro, al termine del funerale, sono stati esplosi dei petardi e fatti volare in cielo i palloncini bianchi. I presenti hanno intonato anche dei cori, chiedendo a gran voce che venga fatta giustizia per Giovanni.

continua a leggere su Teleclubitalia.it