rione traiano morto Antonio Artiano

Non ce l’ha fatta Antonio Artiano, il giovane di 23 anni, rimasto ferito durante una lite familiare. Antonio, soprannominato “Antony”, è stato ferito lo scorso 10 novembre con un colpo di pistola alla testa.

È morto Anthony Artiano, ferito durante una lite tra famiglie

Il giovane, figlio di un ras del clan Grimaldi di Soccavo, elemento di spicco della criminalità organizzata del rione Traiano di Napoli, era ricoverato in gravissime condizioni all’Ospedale del Mare, dove è poi deceduto alle prime ore di questa mattina.

Tra le prime ipotesi vi era quella dell’agguato di camorra. Con il passare dei giorni, però, si è fatta strada una nuova tesi ovvero una lite tra famiglie finita poi in tragedia.

I familiari, infatti, avrebbero raccontato agli uomini della Squadra Mobile che ci sarebbe stata una lite tra famiglie dove il giovane sarebbe stato ferito da un colpo esploso dalla sua stessa pistola durante una colluttazione scaturita nel corso di un incontro a cui erano presenti familiari suoi e parenti della ragazza e che sarebbe stato organizzato a seguito di alcuni episodi, anche violenti, da parte del 23enne nei confronti della fidanzata.

continua a leggere su Teleclubitalia.it