reddito di cittadinanza assegno figli

Grandi novità per questo mese di settembre per i percettori del Reddito di Cittadinanza e Pensione di Cittadinanza. Con molta sorpresa i beneficiari del sussidio promosso dal Movimento 5 Stelle, hanno ricevuto la ricarica sulla carta con sette giorni di anticipo, ovvero il 20 settembre. 

L’anticipo dei soldi è dovuto dal fatto che a partire da settembre 2021 alcuni percettori del Rdc e Pdc, riceveranno la doppia ricarica grazie all’introduzione dell’assegno temporaneo per i figli minori che verrà pagato invece il giorno 27 settembre. 

La ricarica regolare della carta RdC al giorno 20 potrebbe avvenire anche per i prossimi mesi, ed esattamente sino a Dicembre 2021, ossia sino alla validità dell’assegno temporaneo per i figli minori.

Che cos’è l’Assegno Temporaneo

L’Assegno Temporaneo è un bonus approvato già nel mese di giugno e diventato effettivo a luglio. Per farne richiesta basta andare sul portale Inps e cliccare sulla sezione dedicata: niente di diverso dagli altri bonus. Questo sussidio è pensato per tutte le famiglie che hanno figli e non ricevono gli Assegni per il Nucleo Familiare.

Come dice la parola si tratta di un bonus temporaneo, infatti durerà fino al 31 dicembre, per poi lasciare spazio in modo definitivo all’Assegno Unico.

RdC, a chi spetta la doppia ricarica

La doppia ricarica spetta a tutti coloro che ricevono il sussidio e che hanno all’interno del nucleo familiare sono figli minorenni, ossia con un’età inferiore a 18 anni.

Quanto spetta?

  • 167,50 euro, per ciascun figlio, ai nuclei familiari fino a due figli minori
  • 217,80 euro, per ciascun figlio, ai nuclei familiari con almeno tre figli minori.
  • Per i figli con disabilità, gli importi sono maggiorati di 50 euro per ogni figlio con disabilità, risultante sempre dall’attestazione Isee.

Come fare richiesta

Per richiedere la seconda ricarica del Reddito di cittadinanza non bisogna inoltrare nessuna domanda all’Inps. Sarà lo stesso Istituto previdenziale, che controllerà la validità del modello Isee, (ossia senza errori ed omissioni) e calcolerà l’assegno unico figli in base:

  • al numero di componenti minorenni all’interno del modello Isee
  • al valore Isee
  • alla quota spettante per ciascun figlio sulla ricarica Rdc, (la quale verrà sottratta dall’assegno familiare della seconda ricarica).

L’importo della seconda ricarica sarà prelevabile interamente senza alcun limite mensile.

 

continua a leggere su Teleclubitalia.it