Non si fermano all’Alt, intimato loro dai Carabinieri, e scatta l’inseguimento per le strade di Qualiano che si conclude con due arresti. A finire in manette sono un 21enne del posto e Luigi Somma, 54enne, di Calvizzano, entrambi già noti alle forze dell’ordine.

Qualiano. Non si fermano all’alt e scatta inseguimento: arrestati 21enne e 54enne

È quasi l’alba e una gazzella della tenenza di Quarto Flegreo si trova in via Castel belvedere, in corrispondenza della la rotonda “Maradona”. Da lontano sopraggiunge una moto di grossa cilindrata con a bordo due persone. I militari gli intimano di fermarsi per un controllo ma il veicolo a due ruote – con targa polacca – accelera, fuggendo in direzione Marano. A quel punto gli uomini della Benemerita si mettono all’inseguimento della moto in fuga ma, in quei momenti concitati, uno dei due scende dal mezzo e tenta di allontanarsi a piedi. Niente da fare. Con i Carabinieri alle calcagna, il 21enne riesce a correre solo per alcune decine di metri fino a quando non viene bloccato e arrestato. Perquisito, il giovane viene trovato in possesso di una pistola senza il tappo rosso. 

Da acciuffare manca solo l’altro. I lettori targhe presenti e le immagini delle telecamere, esaminate dai collegi del 112, suggeriscono di restare a Qualiano e di passare al setaccio le vie della città. Le indagini consentono così di trovare la moto nelle vicinanze dell’abitazione di Luigi Di Somma che viene subito perquisita. In casa i Carabinieri notano e sequestrano un fucile a canne mozzate sovrapposte senza matricola e 10 cartucce calibro 12. Infine arrestano il 54enne. Intanto l’attività investigativa prosegue al fine di individuare con esattezza chi sia il proprietario del veicolo usato dai due uomini.

continua a leggere su Teleclubitalia.it