Sequestrati trenta chili di alimenti destinati al pranzo di Pasqua. È il bilancio dell’attività di controlli eseguita dai  Carabinieri Forestali Tutela della filiera agroalimentare per garantire una spesa sicura ai consumatori.

Pasqua sicura, scattano controlli nel Napoletano: sequestrati 30 kg di alimenti

In particolare i militari della stazione di Roccarainola hanno monitorato le attività commerciali della provincia nord orientale di Napoli in questi giorni pre-pasquali.

Nel comune di Comiziano il titolare di un supermarket con annessa macelleria è stato sanzionato per violazioni proprio alla norma che salvaguarda la vendita di prodotti al cliente finale. 30 chili di carni rosse, uova e prodotti da forno sono stati sequestrati perché privi di indicazioni sulla tracciabilità. Oltre i mille euro il conto delle sanzioni applicate.

Cozze fuorilegge: sanzioni e sequestri in Cilento

Due giorni fa, nel Cilento, la Guardia Costiera ha sequestrato novanta chili di prodotti ittici, tra cozze e pescato del giorno. L’operazione, che ha coinvolto anche il personale militare dell’Ufficio Circondariale Marittimo e degli Uffici Locali Marittimi di Marina di Camerota, Scario e Sapri, ha consentito di verificare il rispetto della normativa in materia di conformità degli attrezzi da pesca, della tracciabilità dei prodotti ittici, della etichettatura e corretta informazione al consumatore, da parte delle attività commerciali. Sette gli esercizi commerciali ispezionati, tra cui anche un supermercato.

continua a leggere su Teleclubitalia.it