rapina rolex Diego Pinto ed Enzo Carola

Gli agenti del commissariato San Paolo di Napoli hanno arrestato due giovani con l’accusa di rapina a mano armata, in riferimento ad un episodio consumatosi l’11 marzo scorso, quando rubarono un Rolex, del valore complessivo di 8000 euro, e del denaro, ad un uomo a bordo di un’auto di grossa cilindrata.

Si tratta di Diego Pinto ed Enzo Carola, entrambi 27enni ed entrambi napoletani. I due sono stati identificati dopo una lunga ed attenta indagine, analizzando nei minimi dettagli i contenuti della denuncia e le immagini delle telecamere di videosorveglianza, dove emergeva uno dei due rapinatori a bordo di uno scooter scuro, con un giubbino nero caratterizzato da una stella gialla sulla manica sinistra ed un casco nero, affiancato da altro giovane, sempre vestito di nero.

Nella mattinata di domenica 25 marzo, i poliziotti hanno predisposto un servizio congiunto di controllo del territorio, finalizzato alla repressione dei reati, in particolare dei reati predatori, nelle aree di via Marina  e nelle zone di Chaia e Posillipo. Le due moto in uso ai due fermati sono state segnalate,  attraverso i sistemi informatici presenti in città , ognuno a bordo di uno scooter e diretti verso il centro. Pertanto è iniziato un pedinamento alternato tra i vari equipaggi che è culminato nella decisione di intervenire quando, in via Posillipo, uno dei due giovani, al passaggio di una vettura di grossa cilindrata ha sollevato lo scalda collo che indossava  coprendosi il viso.

Quando i poliziotti gli hanno intimato l’alt, i due hanno tentato la fuga. Pinto verso il lungomare, Carola verso corso Vittorio Emanuele. Entrambi sono stati bloccati e portati nel carcere di Poggioreale, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. Sono inoltre in corso ulteriori indagini per accertare eventuali altre responsabilità, oltre ai due fermati.

continua a leggere su Teleclubitalia.it