Tutto pronto per le celebrazioni in onore di San Gennaro a Napoli. Un evento attesissimo per tanti fedeli che, come ogni anno, sperano nel rinnovamento del prodigio. Vediamo quali sono gli eventi in programma per oggi.

Napoli, festa di San Gennaro 2022: tutti gli eventi in programma

Si inizia dalle prime luci del mattino. La Cattedrale del Duomo aprirà alle ore 7 e 30 e resterà aperta per l’intera giornata. Alle ore 9 e 15, l’Arcivescovo Domenico Battaglia si recherà nella Cappella del Tesoro. Con l’Abate, monsignor Vincenzo de Gregorio, e il Sindaco Gaetano Manfredi, provvederà all’apertura della cassaforte dove sono custodite le ampolle con il sangue.

Porterà, quindi, le ampolle sull’altare maggiore della Cattedrale dove presiederà la Solenne Concelebrazione Eucaristica nel corso della quale, se avverrà il miracolo, darà l’annuncio ai presenti e, percorrendo la navata centrale, si porterà all’esterno della Cattedrale, per esporre ai fedeli le ampolline.

Altre celebrazioni eucaristiche nella giornata di lunedì 19 settembre sono previste per le ore 12.30 e 18.30, quest’ultima presieduta da un Vescovo ausiliare e preceduta da preghiere e venerazione che inizieranno alle ore 16.30.

I tre miracoli

Il miracolo di San Gennaro avviene tre volte durante l’anno: il 19 settembre, data in cui si ricorda il martirio del santo, poi il 16 dicembre in occasione della “Festa del patrocinio di San Gennaro”, che ricorda l’eruzione del Vesuvio del 1631 arrestata, secondo la credenza popolare, per intercessione del Santo, ed infine il sabato che precede la prima domenica di maggio, in ricordo della traslazione delle spoglie mortali di San Gennaro da Pozzuoli alle catacombe di Capodimonte.

Nel corso dei secoli, i fedeli non hanno mai smesso di ritenere la liquefazione del sangue come un vero e proprio miracolo, segno della protezione dal cielo. Secondo la tradizione popolare, infatti, il tempo e l’intensità del sangue sono considerate di buon auspicio per la città. Il ritardo nella liquefazione o l’assenza del miracolo viene considerato di cattivo augurio per Napoli e per i napoletani.

Napoli, arriva “O Miraculo” in omaggio a San Gennaro: è il cornetto più caro al mondo

continua a leggere su Teleclubitalia.it