Scoperto un nuovo focolaio di Coronavirus in due case per anziani di Mugnano, in provincia di Napoli. Circa una trentina di ospiti e alcuni operatori sanitari sono risultati positivi al Covid-19.

Mugnano, focolaio in due case per anziani: più di trenta contagi

Come anticipa Il Mattino, una parte degli anziani che ha contratto l’infezione alloggia nella stessa struttura in cui qualche settimana fa perse la vita un 85enne.

 Il sindaco di Mugnano, Luigi Sarnataro, ha disposto il divieto di accesso in entrambe per le strutture, “I Girasoli” e Villa Delle Rose”, fino al prossimo 15 ottobre. Non dovranno osservare il provvedimento i medici e il personale socio-sanitario incaricato a fornire beni di prima necessità.

Acerra

E’ il secondo focolaio che si registra in una settimana nell’area Nord di Napoli. In un liceo ad Acerra sono risultati positivi al Coronavirus quattro studenti. Come da prassi, la classe in cui si registrate le positività è finita in quarantena e gli alunni proseguiranno le lezioni in dad fino al 27 dicembre, come disposto dal dirigente scolastico. In merito alla vicenda ci sono state diverse polemiche. A sollevarle i genitori degli studenti che hanno accusato l’Asl Napoli 2 Nord di non essersi subito attivata e di aver avviato in ritardo l’attività di screening.

continua a leggere su Teleclubitalia.it