morto antonio trotta

Era stato colto da un malore improvviso prima della gara di Serie C tra Catanzaro e Foggia, nella scorse ore è sopraggiunto il decesso. Il funzionario della polizia di Stato in servizio per le operazioni di ordine pubblico, Antonio Trotta di 34 anni, commissario capo all’Anticrimine della Questura di Catanzaro e originario della provincia di Cosenza è morto all’ospedale Annunziata dove era ricoverato.

Ad annunciare la morte del funzionario della polizia di Catanzaro è stata la stessa polizia di stato esprimendo il dolore di tutto il Corpo per la prematura scomparsa.

Il dramma in ospedale

Le condizioni di Trotta erano apparse subito gravissime, sul posto era intervenuto l’elisoccorso per il trasporto immediato al nosocomio bruzio dove ha subito un delicato intervento chirurgico alla testa. Purtroppo, il giovani funzionario di polizia non ce l’ha fatta.

Sui suoi canali ufficiali, la Lega Pro ha voluto esprimere la sua vicinanza alla famiglia e ai colleghi di Trotta: “La Lega Italiana Calcio Professionistico – si legge nella nota – esprime il più profondo cordoglio per la scomparsa di Antonio Trotta, commissario di Polizia che aveva accusato un gravissimo malore domenica scorsa, durante il servizio di ordine pubblico per la gara Catanzaro-Foggia.

Alla famiglia di Antonio Trotta, in questo difficile momento, giungano le più sincere e sentite condoglianze del Presidente Francesco Ghirelli e di tutta la Lega Pro. Le donne e gli uomini delle forze dell’ordine abbiano la consapevolezza della nostra sincera vicinanza, in questo triste momento segnato dalla morte di Antonio“.

continua a leggere su Teleclubitalia.it