morazzone omicidio daniele paitone

Omicidio a Morazzone. Un uomo di 40 anni, Davide Paitone, ha ucciso il figlio di sette anni e poi ha tentato di uccidere anche la moglie. E’ successo in provincia di Varese, a Morazzone. I militari hanno perquisito l’appartamento dell’uomo e hanno ritrovato il cadavere del minore nell’armadio.

Morazzone, uccide il figlio di 7 anni e nasconde il cadavere nell’armadio

Secondo quanto ricostruito dagli investigatori, Davide Paitone, prima dell’omicidio del figlio Daniele, si era recato a Gazzada per tentare di uccidere la moglie. La donna, pur ricevendo una serie di coltellate, si è riuscita a salvare. La consorte ha immediatamente avvertito i carabinieri del tentato omicidio. I militari hanno dunque perquisito l’abitazione del 40enne. Qui la macabra scoperta: nell’armadio era nascosto il corpo senza vita del figlio.

Il killer ha poi tentato la fuga per essere fermato e arrestato nel vicino comune di Viggiù. La Procura ha immediatamente disposto l’esame autoptico sulla salma del piccolo Daniele Paitone per ricostruire la dinamica dell’omicidio e le esatte cause del decesso. Il 40enne si trovava agli arresti domiciliari per reati contro la persona. L’uomo sarebbe stato ai domiciliari dopo un episodio accaduto il mese scorso. Il 26 novembre, infatti, il quarantenne aveva ferito con un taglierino un collega all’interno dell’azienda dove lavora, nella zona industriale di Azzate.

Daniele Paitone con il papà per il capodanno

Il figlio di sette anni era a casa sua per trascorrere il Capodanno e doveva rientrare dalla mamma questa sera. La moglie dell’uomo, dal quale si stava separando, invece è stata ricoverata al pronto soccorso dell’ospedale di Varese dopo essere stata raggiunta dal fendente con cui il marito ha cercato di ucciderla. La donna non sarebbe in pericolo di vita. Non è ancora noto se sia già al corrente della morte del figlio o meno.

continua a leggere su Teleclubitalia.it