bambino giugliano

GIUGLIANO. Il suo cuore non batteva più e non riusciva a respirare autonomamente. All’ospedale San Giuliano di Giugliano i medici hanno salvato la vita a un bambino di soli 8 anni. E c’è chi grida al miracolo della Madonna della Pace.

Nel giorno della festa in onore della Vergine Maria il piccolo è giunto in ospedale alle 5 del mattino esanime. I genitori lo hanno trasportato al pronto soccorso dopo che ha avuto uno svenimento a casa. Un arresto cardiocircolatorio durato quasi un’ora. E ancora oggi i medici che lo hanno soccorso non si spiegano come sia possibile che sia vivo.

Giugliano, bimbo di 8 anni salvato dopo arresto cardiocircolatorio il giorno della festa

Sono le 5 del 6 giugno. Mancano poche ore al volo dell’angelo che dà il via ufficiale ai festeggiamenti a Giugliano. Il piccolo è a casa e mentre era in bagno improvvisamente sviene. I genitori provano a rianimarlo ma passa circa mezz’ora e il bimbo non riprende conoscenza. Così scatta la corsa al pronto soccorso dell’ospedale San Giuliano. Il piccolo è in fin di vita. I medici provano a rianimarlo per circa mezz’ora. Ma, nonostante le manovre rianimatorie, non dava segni di vita. L’arresto cardiorespiratorio stava per avere la meglio quando improvvisamente dopo una scarica elettrica il cuore del piccolo ha ripreso a battere e il respiro è tornato spontaneo.

Il bambino è stato poi trasferito al Santobono. “In quegli istanti abbiamo pregato tanto – commenta il dottor Di Gioia che ha soccorso il piccolo -. Quando ha ripreso conoscenza c’è stata enorme gioia e meraviglia sia tra noi sanitari che tra i genitori che davano già per morto il bambino”. Ora si trova in rianimazione al Santobono ma è sveglio e vigile e sarà sottoposto ad accertamenti. “E’ stata una vera e propria resurrezione – commenta il cardiologo -. E visto che è accaduto in concomitanza con i festeggiamenti per la Madonna della Pace possiamo dire che è stato un vero miracolo”.

 

continua a leggere su Teleclubitalia.it