Anche la Diocesi di Aversa sostiene la mobilitazione contro i roghi tossi e i miasmi che da tempo affliggono il territorio giuglianese. 

Le manifestazioni servono a smuovere queste forme di rassegnazione che se si cristallizzano diventano croniche”, ha detto Monsignor Angelo Spinillo, vescovo di Aversa, intervenendo nel corso della trasmissione “Campania Oggi”, in onda su Tele Club Italia.

Miasmi, domani la mobilitazione dei cittadini. Monsignor Spinillo: “Assumere nuovo atteggiamento verso l’ambiente”

La manifestazione si terrà domani, 26 settembre, alle ore 12. I cortei partiranno da diversi punti del comprensorio: da Giugliano si parte dalla villa comunale, mentre a Qualiano da piazza Rosselli. La fascia costiera ha come punto d’incontro la chiesa di San Matteo, a Villaricca si parte dalla parrocchia San Giovanni Paolo II. Infine a Parete si parte dalla villa comunale “Caduti sul lavoro”.

Tutti i cortei confluiranno poi in via Santa Maria a Cubito all’esterno del mercato ortofrutticolo dove ci sarà un’assemblea pubblica. Il vescovo di Aversa ha poi invitato i cittadini a rispettare l’ambiente e ad avere cura della cosa pubblica. “Dobbiamo maturare una consapevolezza diversa, che ci permetta di essere attenti alla vita quotidiana e alle grandi situazioni che gravano sulla nostra cittadinanza”, ha sottolineato Monsignor Spinillo.

L’appello è quello di non scoraggiarci – prosegue -. La marcia non risolve i nostri problemi, ma può aiutare a far maturare una certa sensibilità verso questa situazione. Dobbiamo avere fiducia e coltivare insieme la speranza”.

continua a leggere su Teleclubitalia.it