tempesta di santa cecilia

Archiviato il maltempo di questo weekend del 19 e 20 novembre, non andrà meglio nella settimana che sta per iniziare. E’ in arrivo, infatti, la tempesta di Santa Cecilia. Tempesta capace di portare forte maltempo, con rischio nubifragi, vento forte, tanta neve in montagna, e rischio mareggiate.

L’Italia sarà colpita dall’ingresso di un nuovo e più intenso ciclone atlantico che entro la giornata di martedì si posizionerà proprio sul Belpaese. Il vortice poterà un’intensa perturbazione che assumerà anche carattere di tempesta per la violenza dei fenomeni che si abbatteranno su alcune delle nostre regioni.

La tempesta di Santa Cecilia

Lunedì 21 è prevista, secondo gli esperti, una breve tregua, ma martedì 22 piogge intense e abbondanti coinvolgeranno tutte le regioni, particolarmente esposte quelle del Nord e i settori tirrenici.

Le prime piogge potrebbero registrarsi su Sicilia e parte delle regioni tirreniche settentrionali. La Sardegna subirà un deciso peggioramento. Poco dopo, secondo 3bmeteo, toccherà a Nordovest e Toscana, con piogge e nevicate sulle Alpi occidentali oltre i 1000/1400m, a seconda delle zone. Il maltempo raggiungerà poi velocemente Lombardia, Emilia, parte del Nordest e il resto del Sud, in particolare Toscana, Lazio, Umbria, Campania e Calabria. Andrà meglio in Puglia e sul settore ionico. Prevista neve sull’arco alpino, sul basso Piemonte e sull’entroterra ligure savonese.

Frane e città allagate, bomba d’acqua devastante nel Cilento

continua a leggere su Teleclubitalia.it