mauro balestrieri morto malore rugby partita

Si sono svolti ieri i funerali di Mauro Balestrieri, il 12enne ricoverato all’ospedale Santobono di Napoli dopo un malore. Il bambino è morto distanza di quasi un mese dal ricovero. Fatale un malore accusato durante una sfida sportiva.

Benevento, malore in campo: Mauro muore a 12 anni

Era il 9 ottobre quando Mauro stava giocando l’ultima partita di rugby del «Memorial Franco Ascantini» all’impianto «Alfredo Dell’Oste» per la categoria Under 13. Mauro era con la squadra del IV Circolo didattico, diventata un po’ la sua seconda famiglia. Durante le fasi del match, però, qualcosa è andato storto: Mauro si è sentito male e si è accasciato sul campo sotto gli occhi attoniti dei compagni di squadra.

Immediatamente sono scattati i soccorsi. I sanitari del 118 l’hanno trasportato prima all’ospedale “Rummo” di Benevento, poi trasferito al nosocomio partenopeo, l’ospedale Santobono, da sempre specializzato nelle cure dei più piccoli. Dopo meno di un mese dal ricovero, però, il cuore del bimbo si è spento. Ieri i funerali si sono celebrati nella chiesa parrocchiale Santa Maria di Costantinopoli di Benevento al rione Ferrovia di Benevento, dove risiede la famiglia.

I funerali

Durante l’ultimo saluto, la mamma Mariagrazia non ha retto al dolore ed è stata costretta a interrompere il suo intervento. Il rito funebre è stato officianto il parroco don Pompilio Cristino che, tra l’altro, ha voluto così salutare il giovane rugbista: «Caro Mauro tu ci lasci, possa tu correre con gioia nei prati verdi del Paradiso, ora fai parte della squadra di Dio». «Il nostro Dio – ha aggiunto – è il Dio dei vivi e non dei morti, questa parola di Dio risuonata in questa Eucarestia nella quale piangiamo la morte di Mauro, è dura e difficile da accettare. Ancora una volta il nostro dolore diventa preghiera: tu che sei il Dio della vita, dona la vita eterna al carissimo Mauro, dona conforto al suo papà, alla sua mamma, a sua sorella, ai nonni, ai parenti tutti. Non è facile vivere questo dolore ma tu Signore puoi tutto».

Il cordoglio del sindaco Clemente Mastella

Cordoglio manifestato dopo la dipartita del piccolo Mauro anche nelle parole del sindaco di Benevento, Clemente Mastella. Il primo cittadino sannita ha dedicato al 12enne un commovente post su Facebook. “Siamo tutti vicini alla famiglia del piccolo Mauro che purtroppo non ce l’ha fatta – si legge sul social -. Colpito da malore, mentre giocava a rugby, era stato trasportato poi al Santobono. La morte è sempre terribile, ma quando tocca un bambino ci chiediamo perché. Entriamo in crisi. Solo la fede ci aiuta a tentare di capire e soprattutto ad accettare. Ai familiari la vicinanza umana e cristiana”.

continua a leggere su Teleclubitalia.it