iovinella ragosta

GIUGLIANO. Le luminarie natalizie installate a Giugliano dividono la città. “Abbiamo spesso circa la metà di quello che veniva investito negli anni scorsi. Giugliano sarà un po’ meno addobbata ma avrà risultati più che sufficienti con le manifestazioni natalizie, proprio a supporto dei commercianti” ha detto in diretta a Campania Oggi Rosario Ragosta, consigliere di maggioranza. “E’ previsto un cartellone ricco di eventi: al momento alla città non è pervenuto ancora nulla” è stata la replica di Francesco Iovinella, esponente di minoranza.

“Ci sarà il villaggio di Babbo Natale a via Ripuaria a Varcaturo, la notte bianca tra il 18 e il 19 dicembre, animazione da strada: tante cose sempre nel range dei finanziamenti che la vecchia amministrazione spendeva per le sole luminarie” ha ribattuto Ragosta.

Le luminarie natalizie a Giugliano

“Abbiamo spesso circa la metà di quello che veniva speso negli anni scorsi. Abbiamo speso circa 70 mila euro rispetto ai 135mila euro di prima” ha detto Ragosta. “Il fatto che si voglia fare polemica su quanto si spendeva gli altri anni rispetto a oggi lascia il tempo che trova. Le luminarie sono un tema politico che va trattato. Credo che la città abbia sofferto e soffra ancora per le restrizioni, la disoccupazione: i cittadini si aspettano le luminarie, l’uscita con i bambini, farsi la foto con oggetti che vengono montati nelle piazze” afferma Iovinella.

Ragosta ha spiegato che l’amministrazione non ha voluto puntare su Giambattista Basile come faceva la precedente amministrazione. “Quest’anno non è stato inserito nel Natale perché gli stiamo dando credito attraverso una fondazione a suo nome – prosegue Ragosta – Valorizzeremo la figura del Basile attraverso una serie di eventi durante tutto l’anno. Noi stiamo dando la nostra visione di città: le condizioni sono diverse rispetto a quelle della precedente amministrazione”.

“Noi avevamo intitolato le edizioni di Natale come Giugliano città Natale, tutto incentrato in un tema che partiva dalle luci fino a tutti gli eventi che si concentravano in città –  prosegue il consigliere Iovinella – Le luminarie, le attività natalizie sono un veicolo per dare possibilità ai commercianti e ai cittadini: è un investimento economico per il proprio territorio”.

Sulla polemica in merito al ritardo per la presentazione degli eventi: “Il programma natalizio è stato varato in giunta quasi tre settimane fa: ora è in fase di valutazione da città metropolitana per l’integrazione di manifestazioni. Speriamo che lunedì ci diano la certezza per fare un’unica comunicazione” sostiene il consigliere di maggioranza.

Sulla candidatura a città metropolitana, sia Ragosta che Iovinella ammettono di volersi candidare alle prossime elezioni.

continua a leggere su Teleclubitalia.it