bimbi morti ischia ritrovati

Sale ancora il tragico bilancio delle vittime di Ischia. In queste ore sono stati ritrovati i corpi di altri due bambini, di cui uno è un neonato. Al momento sono dunque cinque le vittime accertate. A pagare il prezzo più alto della frana di Casamicciola sono dei minori.

Ischia, la strage dei bambini: trovati altri due corpi

Prima Eleonora Sirabella, poi la bambina di 6 anni, figlia del tassista Gianluca Monti e della moglie Valentina Castagna. Poco dopo un’anziana, probabilmente Nina, una donna bulgara di 54 anni da tempo residente sull’Isola Verde. Adesso altri due bambini. Si tratta di un ragazzino di 11 anni, forse Francesco, il fratellino di Maria Teresa, la bimba di 6 anni ritrovata in via Celario, e di un neonato di 21 giorni, recuperato all’interno di un’altra abitazione.

Il numero dei dispersi diminusce, ma con esso la speranza di ritrovarli vivi. Intanto circa 20 persone tra adulti e bambini sono al momento isolate: tutti localizzati in abitazioni di via Pera di Basso che ancora non dispongono di acqua corrente ed elettricità.

Il cordoglio del Papa

La vicenda di Ischia è arrivara subito sulle scrivanie del Governo. L’Esecutivo ha stanziato fin da subito 2 milioni di euro per la popolazione colpita dall’alluvione e ha dichiarato lo stato d’emergenza. La premier Giorgia Meloni ha promesso il massimo impegno per aiutare Ischia e ha ringraziato i soccorritori.

Parole di cordoglio sono arrivate anche dal Pontefice, Papa Bergoglio: “Sono vicino alla popolazione dell’isola di Ischia, colpita dall’alluvione. Prego per le vittime, per quanti soffrono e per tutti coloro che sono intervenuti per portare soccorso”, ha dichiarato durante l’Angelus.

continua a leggere su Teleclubitalia.it