santa maria a vico investito via appia covid ippolito cataldo

Una vicenda intricata quella che vede vittima Ippolito Cataldo, il signore travolto lo scorso 22 dicembre su via Nazionale Appia a Santa Maria a Vico, in provincia di Caserta. Giunto in ospedale in gravi condizioni, è spirato pochi giorni fa dopo aver contratto il Covid.

Santa Maria a Vico, investito viene trasportato in ospedale: prende il Covid e muore

L’incidente risale al 22 dicembre. L’uomo è sull’Appia, a piedi, quando viene investito da un’auto. Perde molto sangue. Arriva all’ospedale di Caserta, il Sant’Anna e San Sebastiano, in navi condizioni. Durante la degenza ospedaliera contrae il Covid e il personale medico lo trasferisce al Covid Hospital Santa Maria Capua Vetere. Il suo quadro clinico peggiora fino a giovedì scorso, quando, dopo un calvario di cinque settimane, sopraggiunge il decesso.

La Procura di Santa Maria Capua Vetere ha disposto l’autopsia e vuole vederci chiaro. E’ da capire se la morte sia stata provocata dalle conseguenze dell’incidente o dal Covid. In questo ultimo caso potrebbe prefigurarsi qualche responsabilità a carico delle strutture ospedaliere che l’hanno curato. La salma di Ippolito Cataldo è stata traslata all’ospedale di Giugliano in attesa di questo esame, poi l’ultimo viaggio verso la valle, direttamente al cimitero.

continua a leggere su Teleclubitalia.it