marco serrapica morto incidente a3

Si chiamava Marco Serrapica ed era di Torre Annunziata il giovane morto questa notte alla barriera autostradale di Nocera Inferiore, sull’Autostrada A3.

Incidente sull’A3: addio a Marco Serrapica

Il ragazzo viaggiava a bordo della sua Fiat 500, in direzione Napoli quando, per cause ancora da accertare, verso le due di notte, ha perso il controllo del veicolo schiantandosi contro le barriere divisorie del casello autostradale di Nocera. Lo schianto è stato violentissimo e ha innescato un incendio che ha avvolto la macchina.

Gli automobilisti di passaggio e i casellanti hanno subito allertato i soccorsi. I Vigili del Fuoco hanno spento le fiamme ma per Marco, una volta estratto dall’abitacolo, ormai non c’era più niente da fare. I sanitari del 118 ne hanno potuto solo constatare il decesso.

Le indagini

Sull’esatta dinamica dell’incidente indagano le forze dell’ordine, in particolare la Polizia Stradale di Angri. Gli agenti potranno raccogliere elementi utili dalle immagini di videosorveglianza della barriera autostradale per capire cosa sia successo. Il 28enne potrebbe essere stato vittima di un malore, di un colpo di sonno o essersi reso protagonista di una mossa azzardata.

Non è chiaro se l’automobilista sia poi morto per lo schianto o successivamente per l’incendio che ha colpito la sua macchina. L’incidente ha provocato lunghissime code che sono durate fino alle 6 di questa mattina.

Il lutto

La notizia del decesso di Marco Serrapica sta facendo rapidamente il giro dei social e ha presto raggiunto amici e familiari di Torre Annunziata. Il 28enne viveva a Cicerale – come spiega Lo Strillone. Si tratta di un piccolo comune di circa 1000 abitanti del Cilento, vicino Agropoli. Ma era originario della provincia di Napoli.

continua a leggere su Teleclubitalia.it