vigilini protesta giugliano 2022

Sono sedici i “vigilini” a Giugliano attualmente disoccupati che questa mattina sono scesi in piazza Municipio per protestare contro l’amministrazione. Da maggio 2022, sono senza più alcuna forma di sussidio. Da quasi due anni aspettano di conoscere la nuova società che gestirà il servizio della sosta pagamento a Giugliano.

Giugliano, “vigilini” in protesta: da maggio senza sussidi. Bando della sosta bloccato alla SUA

Era il dicembre 2020 quando, in occasione del secondo lockdown, il comune decise di rescindere il contratto con la PiParking di Capua. Il commissario prefettizio insediato tra la fine della consiliatura di Antonio Poziello e l’arrivo del nuovo sindaco Nicola Pirozzi, ritenne quel rapporto “antieconomico”. L’amministrazione Pirozzi, appena insediata, decise così di rescindere il contratto che comportò così la sospensione del servizio. Una scelta che mandò a casa i 16 dipendenti impiegati tra le strade di Giugliano. Fino a maggio scorso, i “vigilini”, impegnati normalmente nel controllo dei ticket per la sosta a pagamento degli automobilisti, hanno potuto fare affidamento sulla cassa integrazione. Da allora non percepiscono più alcuna forma di aiuto economico. Neanche la Naspi.

Per questo motivo, vista la situazione di stallo in cui si trovano, i 16 lavoratori hanno deciso di organizzare in mattinata un sit-in di protesta all’esterno del Municipio di Giugliano. Ad accoglierli l’assessore alla viabilità, Francesco Mallardo. L’esponente politico ha spiegato che il bando di gara è nelle mani della SUA, la Stazione Unica Appaltante a cui è stata affidato il compito di individuare il nuovo concessionario del servizio di gestione delle aree di parcheggio a pagamento. Al momento, però, il bando è bloccato, nonostante i solleciti e gli interessamenti da parte dell’amministrazione Pirozzi. Ritardi nella macchina burocratica che rendono incerto il futuro dei 16 “vigilini” giuglianesi.

Giugliano, protesta degli ausiliari del traffico: “Senza lavoro da 2 anni, l’amministrazione velocizzi iter”

continua a leggere su Teleclubitalia.it