droga

Roma/Napoli. I carabinieri del reparto operativo per la Tutela della Salute di Roma hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare, assieme a 100 militari di Napoli e provincia, nei confronti di tre persone, di 46, 31 e 19 anni, residenti rispettivamente a Melito, Napoli e Giugliano, accusate di importazione e cessione di sostanze stupefacenti. I carabinieri hanno scoperto che in un centro di smistamento di Casoria (Napoli) arrivavano dalla Spagna decine di trolley da viaggio, imbottiti di marijuana particolarmente pregiata.

Durante le indagini sono stati sequestrati 35 chili di stupefacente. È stato accertato che sul territorio nazionale ne sono arrivati 120 chili, per un valore complessivo di circa un milione di euro. Dalle indagini coordinate dalla Procura di Napoli Nord, è emerso che la marijuana arrivava sempre nelle mani della medesima persona, che ritirava la droga nel centro di smistamento di Casoria, grazie all’aiuto di alcune persone che vi lavoravano. Le spedizioni, destinate a nomi di fantasia, approdavano in Italia dopo aver attraversato diversi paesi europei. Alcuni plichi sono stati sequestrati dalle forze dell’ordine in Spagna e in Germania, mentre altri sono riusciti ad arrivare a destinazione. L’alta qualità della marijuana è stata accertata dalle analisi del Ris di Roma.

continua a leggere su Teleclubitalia.it