di maio parlamentari campani

La scissione sembra ormai essere alle porte del Movimento 5 stelle. E in queste ore frenetiche c’è la suddivisione tra chi è con Luigi Di Maio e chi Giuseppe Conte.

Lo scontro è aperto nel Movimento e Di Maio sarebbe pronto a lasciare i pentastellati. E’ in corso in queste ore, infatti, la raccolta firma tra i deputati per la creazione di un gruppo autonomo di Di Maio alla Camera dal nome “Insieme per il futuro”.

Di Maio lascia Movimento 5 stelle

In queste ore circolano già i nomi di deputati e senatori che sono pronti a seguire il ministro degli Esteri. Per la nascita di una nuova formazione a Montecitorio sono sufficienti 20 deputati. I nomi dei fedelissimi di Di Maio sarebbero: l’ex sottosegretario Gianluca Vacca, Sergio Battelli, Alberto Manca, Caterina Licatini, Luigi Iovino, Andrea Caso, Davide Serritella, Daniele Del Grosso, Paola Deiana, Filippo Gallinella, Francesco D’Uva, Vincenzo Spadafora, Iolanda Di Stasio, Cosimo Adelizzi, Carla Ruocco, Marialuisa Faro, Vittoria Casa, Gianluca Rizzo, Mattia Fantinati, Generoso Maraia, Patrizia Terzoni, Caterina Licatini, Pasquale Maglione, Giovanni Luca Aresta, Maria Pallini, Andrea Giarrizzo, Chiara Gagnarli, Nicola Grimaldi, Luciano Cillis, Marianna Iorio, Luca Frusone, Giuseppe D’Ippolito, Silvana Nappi ed Emanuele Scagliusi.

Al Senato, invece, i parlamentari pronti all’addio sarebbero 14: Emiliano Fenu, Fabrizio Trentacoste, Daniela Donno, Antonella Campagna, Vincenzo Presutto, Primo Di Nicola, Sergio Vaccaro e Simona Nocerino. Per quanto riguarda l’esecutivo, dovrebbero uscire con Di Maio anche Laura Castelli (Mef), Anna Macina (Giustizia) e Dalila Nesci (Sud).

Sul caos interno ai 5 stelle è intervenuto anche Beppe Grillo. “Chi non crede nelle regole lo dica” scrive sul suo Blog. Senza citare mai espressamente né Conte né Di Maio. “La luce del sole è il miglior disinfettante – scrive il fondatore del partito – Luce sia, dunque, sulle nostre ferite, sulla palude e sull’oscurità. Qualcuno non crede più nelle regole del gioco? Che lo dica con coraggio e senza espedienti. Deponga le armi di distrazione di massa e parli con onestà”.

Guerra interna al M5S, Fico attacca di Maio: “Noi contro Nato? Una stupidaggine”

continua a leggere su Teleclubitalia.it